LA FESTA DELL'UVA

La FESTA DELL'UVA nasce nel 1966 su idea e iniziativa della allora Pro Loco come veicolo pubblicitario e promozionale di una fra le maggiori risorse economiche del luogo: l'uva.

In quegli anni era in progetto la realizzazione di una "cantina sociale" sulle colline del versante grossetano del M. Amiata, una ghiotta occasione di sviluppo ed occupazione che doveva essere colta al volo e si convenne che NON una sagra bensì UNA FESTA avrebbe senza dubbio celebrato l'etilico prodotto nel modo migliore.

Unendo il fascino delle Contrade senesi alla allegria dei Carri viareggini, furono per così dire istituzionalizzati i confini dei tre rioni da sempre esistenti: il Cassero, il Molino e la Pescina.

La Amministrazione Comunale decise di mettere in palio ogni anno una coppa da assegnare al rione che ha fatto sfilare nel giorno della festa il miglior carro allegorico.