43 02JPG E' oramai tradizione che le cantine del paese siano aperte a partire dal tardo pomeriggio del venerdi precedente la festa.
Al loro interno e' possibile la sana esagerazione ed il nobile abuso, degustando vini DOC MONTECUCCO e SUCCO D'UVE biologico a GRADI 0; salsiccia, buristo, la zia, porchetta,fegatelli, polpe sott'olio, salumi di Cinta senese, biscotti salati, bruschette, schiaccia co' friccioli, corolli, torta con l'uva, biscotti uva e mais e via dicendo.
Il tutto da gustare nelle antiche ciotole di coccio e perpetuare la tradizione del prendi il boccale e gira il mondo ! , ovvero acquista un boccale e con questo fai il giro delle oltre dieci cantine aperte fino alle luci dell'alba: provare per credere, non e' da tutti !
Sara' data a tutti la piantina del paese riportante le cantine aperte ...e via!